Parlare dei problemi

Convivere con la SM vuole anche dire dover vivere con l'incertezza. La malattia può restare inattiva per molti anni, addirittura decenni, ma è anche possibile che un attacco acuto mandi all'aria i Suoi progetti dall'oggi al domani. I desideri di tutti devono adattarsi alle Sue possibilità. Lei, insieme al Suo/alla Sua partner, dovrete continuamente superare nuovi ostacoli per poter raggiungere una nuova soddisfazione dalla vostra relazione.

In queste situazioni i gruppi di auto-aiuto di pazienti possono offrire un valido supporto a Lei e ai Suoi parenti. Anche lo scambio di informazioni con altri malati di SM sui forum via Internet è una buona possibilità per trovare una via d'uscita in una situazione problematica.

I malati di SM soffrono spesso di una scarsa autostima in seguito alla loro malattia e la ridefinizione dei ruoli all'interno della famiglia può causare attriti con il partner e con i figli. Chi riesce meglio, sono quelle coppie che parlano molto tra loro, anche della malattia e dei rispettivi desideri e aspettative. I problemi dovuti alla scarsa autostima come malato o nel rapporto di coppia a volte non sono così facili da risolvere. Non esiti a ricorrere a un aiuto esterno. Spesso anche la sessualità viene alterata dalla SM.

Sarà necessario sviluppare nuove forme di tenerezza e vicinanza fisica per mantenere un rapporto di coppia soddisfacente. Se Le riesce difficile parlare con il partner dei problemi sessuali, una consulenza psicologica può essere d'aiuto. Mentre all'inizio forse preferirà parlare a quattr'occhi con uno specialista, è comunque consigliabile in tutti i casi coinvolgere prima o poi il partner nella consulenza. La psicoterapia può essere di grande sostegno: può aiutare nei rapporti di coppia e professionale, e a mantenere una qualità di vita maggiore.

I bambini devono ricevere una spiegazione adatta alla loro età sulla malattia e le sue conseguenze, in modo che si possano adeguare alla nuova situazione. Essi percepiscono in ogni caso che qualcosa è cambiato: se nessuno parla con loro può accadere che si sentano colpevoli di questi cambiamenti (per esempio un lungo periodo di stanchezza della mamma o del papà). Possono arrivare a credere che la mamma si senta improvvisamente stanca e non voglia più giocare con loro perché sono stati cattivi. L'informazione può evitare che i bambini siano esposti a stress inutili.

I problemi sessuali non devono essere un argomento tabù. l'impotenza o i disturbi dell'orgasmo possono anche essere in rapporto alla SM. Prima di cercare di cavarsela da soli è perciò utile sottoporsi a una visita medica.