Sclerosi multipla e benessere

Sclerosi multipla e benessere: a prima vista i due termini non sembrano affatto compatibili. È possibile sentirsi bene quando si soffre di una malattia come la sclerosi multipla (SM), che talvolta comporta gravi limitazioni? La risposta è sì. Il benessere e la qualità della vita non sono parametri misurabili in modo assoluto. Tuttavia è importante riconoscere che il benessere non dipende soltanto dalla realtà esterna: per molti aspetti possiamo influenzarlo. Vale la pena valutare il proprio stile di vita: facciamo sufficientemente del bene a noi stessi?

Questo vale soprattutto per le persone che soffrono di una malattia cronica. Stare bene davvero non significa soltanto essere carichi di energia e vitalità, ma anche essere tranquilli ed equilibrati. Possiamo raggiungere questo stato seguendo un'alimentazione equilibrata, svolgendo un'attività fisica moderata e rilassandoci, da soli o con gli amici.

Fattori essenziali per sentirsi bene

- Un'alimentazione sana, che soddisfi il piacere di mangiare e che fornisca all'organismo le preziose vitamine e i carboidrati di cui ha bisogno.
- Fare abbastanza pause per restare ricettivi e concentrati.
- Dormire sufficientemente e bene, in modo da consentire all'organismo di accumulare le energie necessarie per il giorno.
- Fare sufficiente attività fisica e movimento.
- Svolgere attività e porsi degli obiettivi al fine di prevenire la noia e di godersi successi e soddisfazioni.
- Stare in compagnia, mantenere i contatti sociali, parlare e confrontarsi con altre persone.

Da solo, nessuno di questi fattori può garantire un benessere costante. Devono essere bilanciati. L'uomo ha bisogno soprattutto di equilibrio: tra attività e relax, tra riposo e lavoro, tra solitudine e compagnia. Solo la combinazione dei vari fattori è in grado di garantire al corpo e all'anima tutto ciò di cui hanno bisogno.