Sessualità e sclerosi multipla (SM)

La sessualità non è soltanto un bisogno naturale dell'essere umano, ma è anche un'espressione dell'amore e dell'attrazione tra due persone. I problemi a livello sessuale possono compromettere gravemente la felicità di entrambi i partner.

In linea di principio la sclerosi multipla non provoca disfunzioni sessuali. Tuttavia, se i nervi che portano alle zone erogene e agli organi genitali sono colpiti dalla malattia, può verificarsi una riduzione della sensibilità in queste zone. La sessualità può essere disturbata anche da altri sintomi della SM, quali stanchezza, spasticità, tremolii, difficoltà di coordinazione, incontinenza o dolori.

Non rendere tabù i problemi sessuali

Nelle persone affette da SM, spesso i problemi sessuali sono solo temporanei, e si presentano principalmente in corrispondenza di un attacco. Anche se deve sforzarsi, provi a parlare di questi problemi con il Suo medico. E se può esserle d'aiuto, si faccia accompagnare dal partner. Insieme potrebbe essere più facile affrontare il tema. Solo in questo modo sarà possibile individuare le cause e trovare le soluzioni adatte, che possono comprendere terapie a base di farmaci, ausili tecnici o consulenza di coppia.

Possibili disfunzioni sessuali

Occasionalmente le donne lamentano una riduzione della sensibilità nella zona intima. Nella maggior parte dei casi ciò non incide tuttavia sulla capacità di raggiungere l'orgasmo. A volte nelle donne si possono verificare una riduzione del desiderio (libido) o problemi a raggiungere l'orgasmo, mentre gli uomini possono soffrire di disfunzioni erettili e eiaculatorie. Nelle donne affette da SM, la minore sensibilità nell'area genitale può comportare una lubrificazione insufficiente, a causa della quale l'atto sessuale può risultare spiacevole e doloroso. Si verificano anche casi di vaginismo. A seconda della causa il ginecologo potrà ad esempio consigliare lubrificanti a base acquosa o prescrivere trattamenti ormonali.

In caso di disfunzione erettile, ossia di riduzione della potenza sessuale dell'uomo, il pene non si irrigidisce o non diventa sufficientemente duro, oppure non è possibile mantenere l'erezione abbastanza a lungo per portare a termine l'atto sessuale. Ciononostante, la disfunzione erettile è molto comune negli uomini e non è specifica per la sclerosi multipla. Nella maggior parte dei casi può essere curata con successo. Si consulti con un neurologo o un urologo.

Il ruolo della fiducia nella sessualità

La perdita del controllo dell'evacuazione dell'urina o delle feci (incontinenza) può compromettere la vita sessuale delle persone affette da SM. Il timore di una perdita incontrollata di urina o feci durante l'atto sessuale può uccidere il desiderio. Per le persone affette da SM che hanno una relazione fissa è essenziale riuscire a confidarsi con il partner, spiegando i problemi legati alla malattia. Insieme è più facile affrontarli. Ad esempio è possibile ridurre il consumo di liquidi dopo le ore 16 oppure indossare il preservativo durante il rapporto sessuale. I medici e il personale dei consultori Le potranno dare anche altri suggerimenti. Non abbia paura di parlare apertamente con il partner delle Sue paure, delle preoccupazioni e dei bisogni, e lo aiuti a fare altrettanto. Anche se constata delle anomalie fisiche durante le relazioni intime, non è necessariamente detto che siano dovute alla malattia. Anche lo stress, la paura, la stanchezza e l'insicurezza possono incidere negativamente sulla sfera sessuale.

Spesso la diagnosi della SM modifica la visione del proprio corpo e di conseguenza l'autostima. Ma una sana autostima è un presupposto importante per avere una vita sessuale felice. A volte, anche solo la paura di fallire può far cadere in un circolo vizioso, dal quale è difficile uscire. Se non riesce a parlare direttamente con il partner di queste cose, può anche metterle per iscritto in una lettera. In questo modo potrà porre le basi per il dialogo e per la risoluzione del problema. E non dimentichi: la sessualità è molto di più che la pura potenza sessuale o la capacità di raggiungere l'orgasmo. La sensazione di protezione, la tenerezza e il desiderio sono sfaccettature importanti del gioco amoroso. Non lasciate che le disfunzioni fisiche vi impediscano di scoprire nuove dimensioni della vostra sessualità.

Familiarizzare con la malattia in modo ludico

Per le persone affette da SM è utile che il partner si comporti in modo naturale nei confronti della malattia. Giocando a toccarsi e ad accarezzarsi è possibile valutare con precisione le reazioni del corpo e si instaura un rapporto di intimità e fiducia tra i partner.

Suggerimenti per giochi di coppia:

- Disegnate gentilmente sulla schiena del partner dei numeri e delle lettere che lui/lei dovrà indovinare.
- Testate la sensibilità delle dita dei piedi toccando un dito o muovendolo e chiedendo al partner di quale dito si tratta.
- Accarezzarsi e massaggiarsi spesso è un buon metodo per rafforzare la percezione del corpo e riconoscere tempestivamente gli attacchi. Questo è importante perché gli attacchi devono essere trattati il prima possibile.